La malattia delle spose, non farti contagiare anche tu!

Hai mai sentito parlare della “rimandite”?

È la malattia che colpisce il 90% degli sposi e tutte quelle spose che vogliono (e che si ostinano a voler) fare tutto da sole per organizzare il matrimonio.

Forse questa “rimandite” la conosci già e l’hai sentita con il termine “procrastinazione” ovvero quel comportamento che spinge a ritardare volontariamente un’azione nonostante prevedibili conseguenze future negative, optando quindi per il piacere di breve durata a costo dei benefici a lungo termine.

La “rimandite”, come la chiamo io, è un atteggiamento insito nell’essere umano e, inevitabilmente, tutte le spose ci cascano, io compresa.

Procrastinare o rimandare è la stessa identica cosa, a volte capita per i troppi impegni o per la stanchezza, ma la psicologia afferma che avviene principalmente perché siamo incapaci di proiettare la nostra immagine nel futuro.

Non riusciamo a vedere dove saremo tra 6 mesi, tra un anno, tra 5 anni, quindi non siamo in grado di mettere a fuoco come sarà il matrimonio.

Siamo cieche da questo punto di vista e vediamo solo quello che ci fa comodo ora.

Ad esempio “Devo fare la lavatrice ma adesso non ho voglia, la faccio domani”

Poi arriva domani, dopo domani e non hai ancora voglia.

Continui così a rimandare fin quando non ti ritrovi con una valanga di vestiti da lavare e sai che ti aspetterà un’intera giornata a stirare.

Ti toccherà diventar matta finendo con l’essere stanca morta e prometti a te stessa che dalla prossima settimana ti impegnerai e le lavatrici le farai poco per volta.

Ma anche la prossima settimana la storia si ripete e così andrà avanti all’infinito.

Ed ecco come a forza di rimandare, rimandare e rimandare, questo comportamento sbagliato prende sempre il sopravvento e finisce per influenzare negativamente tutte le aree della nostra vita.

La stessa cosa accade anche per il matrimonio quando si vuole a tutti i costi fare da sé.

“Ma tanto c’è tempo, ho più di un anno davanti per fare tutto!”

Questa frase è il primo sintomo della “rimandite”, è pronunciata da tantissime spose e, aimè, è uscita anche dalla mia bocca durante i preparativi del mio matrimonio.

Una volta definita la data, bloccata la cerimonia ed il ristorante per il ricevimento nuziale si pensa che il grosso è stato fatto e che tutto il resto è in discesa quando invece si tratta solo dell’inizio!

Poi ci si mettono anche i genitori, alcuni parenti ed amici ad influenzarti.

Qualcuno ti dirà: “Prenditi del tempo per valutare tutto con calma e prendere delle decisioni ponderate”

E ti convincono ancora di più che sei pazza ad iniziare un anno prima.

Peccato però che se già non immagini tu di quanto tempo, impegno, cura e dedizione necessita l’organizzazione del grande giorno, figurati loro!

Peggio ancora quando sono proprio i fornitori del matrimonio a dirti di non avere fretta e ti rimandano l’appuntamento a qualche mese prima della fatidica data.

Questo è un grosso problema perché ti costringono a slittare ogni tua decisione arrivando all’ultimo minuto con le idee ancora confuse ed il rischio è quello di scegliere d’impulso una cosa che non ti rappresenta, che non senti davvero tua e prendere quindi una decisione sbagliata.

Tutte le spose inciampano e cadono proprio perché sottovalutano il tempo, un elemento davvero prezioso per tutta l’organizzazione.

Se non ti muovi fin da subito, se ti lasci influenzare da chi ne sa meno di te e ti affidi ai fornitori che non ti aiutano a prendere in mano la situazione fin da subito, ti assicuro che cadrai nella stessa trappola anche tu.

Fermati un attimo a pensare al tuo tempo, ai tuo ritmi, alla tua quotidianità e agli impegni di ogni giorno.

Sei sicura di avere a disposizione il tempo necessario per fare tutto da sola?

Se sei una lavoratrice a tempo pieno, sei chiusa nella ditta in cui lavori dal lunedì al venerdì.

E magari a volte ti toccano gli straordinari il sabato mattina perché la ditta è carica di lavoro.

Oppure lavori in un negozio, in un ristorante o in un ospedale con orari sballati, magari fai anche i turni la notte, e non ti fermi neanche nel weekend.

In qualunque caso tu ti trova hai un solo giorno completamente a tua disposizione ma in questo giorno, oltre al pensiero del matrimonio, hai anche quello della casa.

La casa nuova, quella che stai ristrutturando e sei ancora nel bel mezzo dei lavori oppure la casa in cui già convivi ma che devi pulire, tenere in ordine, insieme a tutte le altre faccende casalinghe.

Dovrai occuparti anche della spesa e delle commissioni che durante la settimana lavorativa non riesci a fare.

Ovviamente dovrai passare del tempo con la tua dolce metà e goderti il meritato riposo ma ti rendi conto che è già finita la settimana e domani si ricomincia a lavorare.

Non parliamone che se hai già uno o due bimbi, la situazione si fa ancora più dura!

I giorni, le settimane ed e i mesi passano e arriverai ad un punto in cui ti renderai conto che il tempo a tua disposizione non è sufficiente.

Peccato però che l’avrai capito troppo tardi e dovrai correre per fare tutto!

La fretta giocherà brutti scherzi e niente ti uscirà come davvero avevi sognato.

Non sarai soddisfatta del risultato ma dovrai accontentarti di quel poco che avrai combinato e purtroppo il ricordo di un giorno meraviglioso sarà accompagnato da rimorsi e rimpianti che porterai con te per sempre.

Oltre alla pessima riuscita dovrai dire anche addio al riposo, addio al tempo per te stessa, al tuo partner, addio anche al sonno… eh si, se sei in ritardo e vuoi a tutti i costi fare da te dovrai stare sveglia di notte per preparare tutto perché di giorno lavori e non hai abbastanza tempo.

Ti sembra il caso?

Faresti questa pazzia perché pensi che, così facendo, risparmierai economicamente quando invece ti troverai ad essere una sposa cadavere piena di stress rischiando di ammalarti o addirittura cadere in depressione?

Riflettici cara sposa, se già hai poco tempo per te stessa, come puoi pretendere di averlo per il tuo matrimonio?

Per risparmiare butteresti tutte le tue energie e la tua salute che sono indispensabili per un giorno così importante?

Lasciatelo dire, questa è pura follia!

Si, il tempo è il nemico numero uno della sposa, ma attenzione che se non ti fermi a riflettere, la più grande minaccia per il tuo matrimonio sarai proprio tu.

Io ho vissuto tutto questo sulla mia pelle, alcune cose sono riuscita a superarle ma gli errori che ho commesso saranno per sempre una ferita aperta e che mi trascinerò a vita.

Se anche tu farai la scelta sbagliata di fare da sola, ti ritroverai anche tu nelle situazioni che ti ho appena descritto.

Lo so che posso sembrare dura e che tutto questo ti spaventa ma sono qui apposta per renderti consapevole di ciò che ti aspetta.

È un mio dovere metterti nella condizione di capire cosa si nasconde dietro l’organizzazione del matrimonio ed è la mia missione aiutarti a superare tutti gli errori tipici delle spose ma che sono del tutto evitabili.

Sono sicura che tu non vuoi inciampare e commettere sbagli per il tuo grande giorno e, soprattutto, non vuoi cadere vittima dell’ultimo minuto trasformando il momento più bello ed importante della tua vita in una tragedia!

“Come faccio a capire se il tempo che ho a disposizione è davvero a sufficienza?”

La cosa più semplice che tu possa fare è prendere un foglio e scrivere la tua settimana tipo.

Mettere nero su bianco ti aiuterà ad aprire gli occhi sul vero tempo che hai a disposizione ed è il primo passo per valutare se davvero puoi riuscire a fare tutto da te o hai necessariamente bisogno di qualcuno che ti affianchi.

È un’ottima soluzione per evitare di iniziare col piede sbagliato e ritrovarti nella situazione spiacevole che ti ho descritto.

La seconda cosa che tu possa fare è programmare proprio adesso il da farsi.

“Ma come proprio adesso?! “

Si cara sposa, lo devi fare proprio ora, in questo momento!

Non puoi permetterti di aspettare perché già solo pensandoci stai perdendo tempo prezioso e quello che devi fare ora è la prevenzione al tuo matrimonio.

È una cosa rapidissima, indolore, è il vaccino che ti consente di non essere contagiata dal virus della “rimandite”.

Questo vaccino è: il CORSO SPOSI 2020 – “SPOSI CONSAPEVOLI”

L’imperdibile ed unico corso dedicato appunto alle coppie prossime alle nozze 2020 che come te vogliono scoprire tutto sul mondo segreto del matrimonio, avere la strada spianata per affrontare ogni scelta con consapevolezza senza rimpianti e vivere con serenità tutti i preparativi.

Per maggior informazioni vai SUBITO a questo link: www.sposiconsapevoli.it

 

Beatrice Lancini di Marrylicious
wedding designer & planner

 

 

 

Leave a Comment